Come Ripristinare un Termosifone

I vecchi radiatori, specialmente quelli in ghisa, hanno la particolarità di ricoprirsi facilmente di sporco e polvere, ed oltre ad una buona pulizia hanno spesso necessità di essere “messi a nuovo”. Non è assolutamente complicato farlo, ed i risultati sono eccellenti. Vediamo come comportarci.

Se hai in casa un vecchio radiatore in ghisa e vuoi riportarlo a nuovo, ti basterà poco tempo ed alcuni semplici accorgimenti. Dopo esserti procurato tutto l’occorrente, assicurati come prima cosa che la valvola di riscaldamento sia chiusa, in quanto “l’affresco” deve avvenire a termosifone freddo, per evitare qualsiasi tipo di problema.

Inizia prendendo l’aspirapolvere e cercando di aspirare dalle varie fessure del radiatore quanta più polvere possibile. Se ci sono macchie di sporco superficiali puoi eliminarle sfregandole leggermente con una spazzola a setole dure, mentre se lo sporco è abbastanza insistente dovrai servirti di un panno bagnato e di detergente. Una volta pulito asciuga per bene la superficie.

Poni dei fogli di giornale sotto al termosifone, in modo che eventuali gocce di smalto non vadano a macchiare il pavimento della tua stanza. A questo punto, inizia a pitturare le parti esterne del radiatore, senza dimenticare di effettuare la classica “passata” anche nella parte inferiore dello stesso. Passa poi a pitturare gli spazi meno accessibili, utilizzando il pennello angolato. Una volta che sarai soddisfatto, lascia asciugare, senza togliere i fogli di giornale dal pavimento fino alla completa asciugatura.

Lascia un commento