Come Utilizzare la Piastra per i Capelli

Chi non desidera dire addio al crespo e avere capelli lisci, setosi e lucenti come quelli della pubblicità?

Un’alleata preziosa è la piastra per capelli, ma deve essere utilizzata al meglio delle sue potenzialità.

Il primo passo è impostare correttamente la temperatura della piastra. Dipenderà molto dal tipo di capelli che avete.
Infatti, se avete capelli molto ricci, sarà necessario impostare la temperatura massima, altrimenti non riuscirete a stirarli. Dovete quindi impostare la temperatura sui 220 gradi.
Se avete, invece, capelli mossi o poco mossi, potrete impostare una temperatura media. E’ sufficiente una temperatura tra i 190° – 200°.

La piastra va usata esclusivamente sui capelli asciutti. Dopo lo shampoo, quindi, dovete passare prima l’asciugacapelli, eliminando ogni traccia di bagnato e di umidità.
Poi, e solo poi, potete passare la piastra. Dividete i capelli in ciocche, per lavorare bene e avere ottimi risultati. Ogni ciocca deve essere di circa 2 centimetri.

Prima di passare la piastra su una ciocca, spazzolatela bene, per eliminare i nodi e preparare il passaggio della piastra.
Quando chiudete la ciocca nella piastra, non chiudetela troppo vicina alla cute, ma partite da una distanza di circa due cm dalla cute.
La piastra non va fermata sulle ciocche: il rischio è di bruciarle. Scorretela invece velocemente, ripetendo l’operazione due-tre volte.

Prima e dopo la piastra, passate un prodotto lisciante senza risciacquo: facilita il passaggio della piastra e in più protegge le chiome.

Lascia un commento