Come Realizzare Piatti con l’Argilla

Un piatto fatto in casa può diventare un originale elemento per personalizzare il tuo set da portata, oppure ingegnarti per preparare un preziosissimo regalo. Per fabbricare un piatto ti occorre dell’argilla e un po’ di manodopera, questa guida cercherà di indicarti al meglio la strada per avere dei buoni risultati.

Occorrente
Un blocco d’argilla
Un filo resistente
Uno stuzzicadenti lungo
Tornio

Procurati il materiale. Non è necessario che compri tutto, puoi rivolgerti alle associazione culturali locali, spesso queste organizzano dei corsi di ceramica, oppure puoi recarti in un laboratorio specializzato per prendere in prestito il tornio, acquistare dell’argilla e chiedere la disponibilità di utilizzare il loro forno.
Per quanto riguarda il tornio, è possibile fare riferimento a questa guida sul tornio per ceramica per maggiori informazioni.

Esistono diversi tipi di argilla, ognuno dei quali origina un materiale diverso, alcuni esempi sono dati dalla terracotta, dalla porcellana e dal gres.
Fai la tua scelta in base al piatto che vuoi fabbricare, quando compri l’argilla, inoltre, ricordati di tenerla sigillata finché non hai intenzione di metterti a lavoro.
Una volta procacciati gli elementi necessari non ti resta che procedere.

Prendi dei fogli di giornale e tappezza la superficie di lavoro. Prepara il tornio, posizionalo in un angolo della tavola così da poterlo utilizzare al meglio.
Impasta l’argilla fin quando non la sentirai morbida al tatto, mi raccomando, l’argilla non dovrà essere eccessivamente soffice, ma solo facilmente malleabile.

Con la tua argilla, forma una sfera, una grande palla tondeggiante. Poggia la sfera al centro del tornio e fai ruotare la base. Inizia a pigiare sulla palla di argilla che hai creato: parti dal centro spingendoti man mano verso i margini, fino ad ottenere una forma appiattita, questa sarà la prima bozza del tuo piatto!

Seguendo i movimenti rotatori del tornio, continua ad appiattire l’argilla fino definire sia la forma e le dimensioni che vuoi ottenere. Cerca di avere la mano ferma e aiutati sempre con i giri del tornio.
Se vi sono molte irregolarità non ti scoraggiare e ricorda che puoi sempre appallottolare tutto e iniziare daccapo, prova fino a quando non avrai ottenuto la forma piatta che vuoi.

Se lo desideri, puoi utilizzare uno stuzzicadenti di legno per definire dei disegni e fare delle piccole incisioni. Mi raccomando, le incisioni non devono essere molto profonde altrimenti il piatto sarà fragile.
Se sul tuo piatto vi sono delle crepe o dei punti particolarmente secchi, crea un impasto di argilla ed acqua e con un pennello aiutati a coprire quelle fastidiose fratture.

Utilizzando un filo molto resistente, come la lenza da pesca, rimuovi il tuo piatto dal tornio e trasferiscilo nel forno per la prima cottura.
Una volta che il tuo lavoro ha completato la cottura, lascialo raffreddare e procedi con la pittura.

Lascia un commento