Come Pulire i Vetri Lavorati

Ecco pronta per te questa guida contenente le indicazioni per pulire al meglio e senza rischi i vetri smerigliati e lavorati, visto che richiedono una pulizia diversa dai vetri normali e quindi più accurata.

Oggi sul mercato sono disponibili strumenti, come i robot lavavetri, che permettono di automatizzare queste operazioni, ma che non sono efficaci sui vetri lavorati. Da oggi, grazie a questa guida, pulire vetri lavorati non sarà più un problema.

Occorrente
Pomice
Polvere abrasiva
Spugna
Spazzola morbida
Glicerina o alcool
Pelle scamosciata

Per iniziare, prepara un miscuglio con un cucchiaio di pomice e tre cucchiai di polvere abrasiva, passalo delicatamente sul vetro da trattare con un panno o una spugna inumiditi e ben strizzati. Adesso spazzola con una spazzola morbida, penetrando in tutti gli interstizi, dopo sciacqua e asciuga.

In realtà possiamo adottare anche un altro sistema per la pulizia dei vetri lavorati, più rapido e che consiste nell’immergere una spazzola non troppo morbida in aceto caldo. Poi puoi passarla sul vetro da trattare, dopodichè asciuga bene con la pelle scamosciata, oppure serviti di un panno morbido e ben pulito.

Se i tuoi vetri o specchi risultano appannati, passa tutta la superficie con uno straccio leggermente imbevuto di glicerina oppure di alcool. Un buon sistema, soprattutto per gli specchi in bagno, è quello di passarli con un pezzo di sapone alla glicerina asciutto e poi lucidare con la pelle scamosciata.

Lascia un commento