Cosa Mangiare Prima di Andare a Correre

La bella stagione ogni anno ci mette addosso uno stress incredibile: non so voi, ma quando arrivano le prime giornate di sole io vado completamente nel panico pensando a tutti quei chili in più accumulati durante l’inverno e le abbuffate delle feste. Per rimettersi in forma in modo sano e naturale, quindi, è inidispensabile iniziare a fare un po di sport.

Se non avete la possibilità di andare in palestra, il consiglio migliore è quello di dedicarvi al jogging, che potete svolgere in qualsiasi momento della giornata e che vi permette di tonificare in poco tempo glutei e gambe.

Ma per seguire nel modo giusto questa attività sportiva, è indispensabile mantenere un’alimentazione corretta. Fare tanto sport senza mangiare o, comunque, senza ingerire l’opportuna quantità di calorie, provocherà più danni al vostro corpo che benefici.

Il pasto prima dell’allenamento deve essere leggero: evitate, quindi, cibi ipercalorici o di difficile digestione (strafogarsi di hamburger e patatine fritte prima di andare a correre non è assolutamente una buona idea). La cosa migliore sarebbe quella di affidarsi al consumo di alimenti che abbiano un basso contenuto di grassi e di proteine; meglio mangiare cibi che contengano carboidrati (senza esagerare, però!).

Se vi allenate durante la mattina è consigliabile non saltare la colazione: prolungare il digiuno notturno, infatti, può risultare controproducente per le vostre performance atletiche. Allenarsi dopo 6 o 8 ore senza mangiare è dannoso sia sotto un punto di vista psicologico, che fisico: facendo così, infatti, si alzano le possibilità di malesseri (o collassi) causati dall’ipoglicemia. L’ideale sarebbe mangiare un paio di fette biscottate con la marmellata.

Se vi allenate durante la giornata, invece, dovete tenere a mente una regola generale che prevede l’evitare il consumo di alimenti nelle tre ore prima della corsa; ogni cibo, infatti, necessita di tale lasco di tempo per essere digerito completamente e se il nostro fisico è impegnato nella digestione, il nostro rendimento sportivo cala. Durante il processo di digestione, buona parte del flusso sanguigno viene convogliata nell’apparato digerente che, facendo così, toglie l’ossigeno ai muscoli. L’unica eccezione consentita riguarda le bevande che contengono maltodestrine.

Lascia un commento