Come Realizzare un Campo Prospettico

Quante volte ci è capitato di voler dare profondità a un nostro disegno per renderlo più realistico staccandoci dalla noiosa bidimensionalità? A questo proposito ho deciso di realizzare questa guida che vi spiegherà come realizzare un campo prospettico.

Realizzare un campo prospettico è molto semplice, questa innovazione venne introdotta nel periodo rinascimentale (in seguito a numerosi studi scientifici) ed è utilizzata tutt’ora. Grazie al campo prospettico riuscirete a ricreare lo spazio nel quale andranno ad inserirsi tutti gli elementi del vostro lavoro.

La prima cosa da fare è prendere il proprio foglio da disegno e sistematelo sul vostro piano di lavoro. In seguito prendete il vostro righello (o un’altro oggetto che vi consenta di tracciare linee dritte) e la vostra matita. Tramite l’utilizzo del righello tracciate due righe che partiranno da uno dei 4 angoli per andarsi a collegare al parallelo, così da costruire una “X”.

Ora che abbiamo disegnato la nostra “X”, raffiguriamo un rettangolo nel centro, i cui angoli dovranno andare a intersecare un punto sulla “X”. Ora avete finito di rappresentare il vostro campo prospettico. Il punto di incontro centrale creato dalle due rette tracciate per realizzare la “X” è il punto di fuga del disegno. Questo è il nostro campo prospettico, realizzato tramite l’uso della prospettiva scientifica. Ora non vi tocca che iniziare il vostro disegno, raffigurando le varie figure nello spazio creato.

Lascia un commento