Come Fare Panpepato alle Mandorle

Il pampepato è un dolce abbastanza antico, basandosi la sua essenza sull’uso tradizionale della frutta secca, come noci, nocciole, pinoli e mandorle alle quali si aggiungono, come elementi indispensabili alla sua identificazione e componenti essenziali della particolarità del suo sapore, il pepe e il cioccolato. Questa guida vi spiega come realizzare un ottimo pan pepato, un po’ diverso dal solito.

Occorrente
200 gr farina
1 cucchiaino di zenzero in polvere
1 cucchiaino raso di bicarbonato
30 gr di mandorle macinate
50 gr di mandorle pelate e tritate
80 gr di burro
80 gr di zucchero di canna
50 gr di sciroppo di acero
1 uovo
5 cucchiai di latte

Mescola la farina setacciata, il cucchiaino di bicarbonato, quello di zenzero e le mandorle. Sciogli il burro con lo sciroppo d’acero in un pentolino a fondo pesante, mescolando per evitare che si attacchi o formino grumi: quindi unisci le due preparazioni e amalgama bene. Sbatti l’uovo con il frullino fino a quando non diventa cremoso e uniscilo al composto.

Riscalda il latte nel pentolino in cui hai sciolto il burro, stando attento a non farlo bruciare, e incorporalo al composto. Intanto, fodera con carta forno una teglia quadrata di circa 18 cm di lato e preriscalda il forno a 160°. Quando il forno raggiunge la temperature, versa il composto nella teglia e cuoci per 55-60 minuti.

Premi delicatamente sulla superficie del pane per verificare che sia cotto. Inserisci uno stecchino e verifica che esca dal pane pulito. Quindi, togli dal forno e lascia raffreddare nella teglia. Se preferisci, le mandorle possono essere sostituite con frutta secca o datteri tritati. Gusta il panpepato tiepido o a temperatura ambiente.

Lascia un commento